Durata

2 Pericolo

Numero massimo di persone

8

Recuperato da

Un'auto/minibus privato

Assuan nella sua interezza

Verrai prelevato dal tuo hotel alle 6 del mattino e andremo direttamente ad Assuan.

Ad Assuan visitiamo il tempio della dea Iside situato sull’isola di Philae.Aswan nella sua interezza

Questo tempio si trova sulla famosa isola sacra della dea Iside, la dea più importante dell’antico Egitto.

Su quest’isola abbiamo il mito della resurrezione di Osiride e il mito della creazione del mondo. Qui si svolge anche la più bella storia d’amore dell’umanità, il grande amore tra Osiride e Iside e il loro amore reciproco fino alla morte.

Iside aveva quattro ruoli diversi: era la sorella divina, la casalinga divina, l’infermiera divina e la madre divina.

A Philae ci sono due cose importanti, l’isola dell’amore e della resurrezione.

Il nome Philae

è greco e significa ‘l’amato e che era diventato l’amato’.

Questo tempio è stato spostato, 22000 tonnellate di pietre sono state spostate qui tra le due dighe, questo tempio aveva già problemi dopo la costruzione della vecchia diga. Il tempio è rimasto semisommerso per 67 anni.

Solo dopo il completamento della nuova diga nel 1970, l’acqua poté essere controllata e iniziarono i lavori per salvare questo tempio sull’altro lato della diga.

Gli italiani se ne sono presi carico e prima hanno costruito un’enorme diga di metallo intorno all’isola, poi l’acqua è stata pompata fuori con 10 enormi pompe. C’erano 2 squadre coinvolte in questa operazione, 1 squadra ha demolito il tempio e ha numerato ogni blocco e la seconda squadra ha dovuto preparare l’isola di Agilkia per ricostruire qui il tempio.

Ora è sulla sua nuova isola con lo stesso orientamento. L’intero progetto è costato 6 milioni di dollari. L’isola originale è ora completamente sott’acqua e l’unica cosa rimasta da vedere sono i resti della diga metallica costruita attorno al tempio.

tempio è un tempio greco-romano. la costruzione fu iniziata da Tolomeo III e terminata da Tolomeo XII

il pilone è più piccolo di altri templi. Questo perché è il tempio dell’amore, quindi non avevano bisogno di un alto traliccio. Il tempio di Iside fu chiuso solo nel VI secolo d.C. sotto l’autorità dell’imperatore Justanes. Questo era l’ultimo simbolo della fede dell’era antico faraonica. Assuan nella sua interezza

Quando i sacerdoti capirono che il loro tempio aveva un Chr. sarebbe stata fatta una chiesa, dicevano: ‘Potete chiudere i templi sulla terra, ma dovete sapere che gli dei che sono nei cieli abitano sempre lì e non possono essere fermati da nessuno.

Ci sono due leoni all’ingresso del tempio, purtroppo i volti sono stati danneggiati dai cristiani. I leoni dovevano proteggere il tempio.

Sul lato occidentale dell’isola si trova un tempio costruito dall’imperatore Claudio per onorare il dio. Ma questo tempio è caduto in grave rovina.

Il tempio di Hathor fu costruito da Tolomeo VI Philimetor e Tolomeo VIII ed Euergets II. Più a sud si trova l’ultimo monumento importante dell’isola a cui è stato dato il nome di “Chiosco di Traiano”. Nei tempi antichi questo era l’ingresso ufficiale al tempio.

Per tutta la giornata dell’escursione sarete accompagnati dal personale di egypte4allreizen(guide di lingua olandese, italiana o inglese).

Prezzi:

  • 1 persona 530 €
  • 2 persone € 410 p.p
  • 3/8 persone € 320 p.p

Tutti i prezzi sono soggetti a variazioni.

Biglietti per i monumenti per bambini

– Bambini fino a 6 anni gratis.

– I bambini da 6 a 12 anni pagano il 50%.

egypte4allreizen non è responsabile di furti o incidenti. Ma ti aiuteremo a risolvere il problema. Assuan nella sua interezza

Per la prenotazione delle escursioni è richiesto un deposito del 50%.

Copyright 2024 © egypte4allreizen.com

Nulla di queste escursioni può essere utilizzato da terzi. A meno che non si chieda l’autorizzazione a egypte4allreizen.com.

 

Incluso/Escluso

  • Trasporto da Luxor ad Assuan e ritorno
  • Biglietti
  • 1x tappetino per sovrapposizione dell'hotel onatbijat
  • 2x pranzo (caffè, bibite e altre bevande compreso il pompelmo)
  • 1 cena
  • Per il viaggio, sono previste una bottiglia d'acqua e una lattina di cola a persona.
  • Mance per l'autista e la guida
  • Spese proprie
  • Snack e bevande per il bus al ritorno

Programma del Tour

L'alta diga di Assuan

Assuan ha 2 dighe, la diga alta e la vecchia diga o la diga britannica. La vecchia diga fu costruita nel 1902 e la diga alta nel 1960.

Lo scopo di entrambi i progetti era quello di regolare le inondazioni e di immagazzinare acqua per l'agricoltura e soprattutto per la produzione di elettricità. Prima che venissero costruite le dighe, il fiume straripava ogni anno durante l’estate. La grande quantità d'acqua scesa durante l'estate ha fatto sì che l'acqua del Nilo in Egitto si alzasse molto. Portava molte cose buone, come nutrienti naturali e minerali che arricchivano il terreno fertile che si trovava lungo il fiume.

Con la crescita della popolazione, le condizioni cambiarono e divenne necessario controllare le inondazioni, fornendo protezione e sostegno all’agricoltura e ai campi di cotone economicamente importanti. Perché se l’alluvione è troppo forte, interi raccolti verranno spazzati via, mentre se rimane troppo bassa non ci sarà abbastanza acqua e ci sarà la carestia. Tutto può essere opportunamente sistemato con l'invaso formato dalla costruzione delle dighe.

La diga britannica di Assuan, la vecchia diga, fu costruita nel 1902 quando l'Egitto era una colonia britannica. È costruito in arenaria e granito. Ed è costruito 2 volte più in alto. Ora ha una lunghezza di 2,14 km e un'altezza di 42 metri ed è larga 30 metri alla base e 7 metri alla sommità.

La diga è dotata di 180 paratoie per il passaggio dell'acqua e di una centrale idroelettrica per l'industria. E questa diga ha anche una piccola chiusa con 4 porte sul lato ovest in modo che possano passare le navi fino a una certa dimensione. Ma questa diga si è rivelata non sufficiente a tenere realmente sotto controllo l’acqua. Ed era necessario prevedere anche una migliore fornitura di energia elettrica. Bisognava fare qualcosa anche per quanto riguarda la quantità d'acqua e quindi anche per l'agricoltura, perché la popolazione continua a crescere rapidamente.

L'Egitto fu una colonia britannica fino al 1952, quando ottenne l'indipendenza e divenne una repubblica.

Da allora abbiamo avuto diversi presidenti e presidenti ad interim. Il primo presidente fu Mohamed Naguib che rimase al potere per meno di due anni, dopo di lui ci furono le elezioni e arrivò il presidente Nasser. Fu il vero leader della rivoluzione che portò all'indipendenza dell'Egitto.

Uno dei più grandi progetti sostenuti da Nasser era quello di far ripartire l'economia del paese il più rapidamente possibile e il progetto della nuova diga alta ad Assuan.

L'acqua che arriva attraverso le nuove turbine garantirebbe che ci sia abbastanza elettricità in tutto il paese e anche l'acqua per l'agricoltura sarebbe sufficiente tutto l'anno.

Nel complesso è stato un grande progetto, ma ha anche avuto un prezzo elevato. Nasser ha avviato un'attività di champagne per ottenere denaro, per questo ha visitato diversi paesi per prendere in prestito denaro per la costruzione della diga. Il presidente ha iniziato il suo tour in un periodo in cui l'economia era in ripresa e ha iniziato con l'America e l'ex Unione Sovietica. L'America disse di no perché Nasser comprò armi per l'esercito egiziano in Unione Sovietica. Anche l’Unione Sovietica disse no perché non aveva la somma necessaria. Quindi Nasser tornò a mani vuote e dovette trovare un'alternativa per ottenere i soldi. Il piano alternativo era il Canale di Suez. Il canale è lungo 193 km e collega il Mar Mediterraneo con il Mar Rosso per poi aprire la via verso l'estremo oriente.

I francesi avevano costruito il canale e avevano un contratto secondo il quale avrebbero ottenuto 2/3 delle entrate dalle entrate del canale e l'Egitto 1/3 e questo per 99 anni. Successivamente l’intero ricavato sarebbe andato in Egitto.

Il Canale di Suez fu aperto nel 1869 e 3 anni dopo l'Egitto contrasse grandi debiti con gli inglesi e decise di cedere 1/3 della sua quota agli inglesi per 99 anni.

Poiché le entrate aumentavano e raggiungevano i 3 milioni di dollari all'anno, Nasser pensò che se fosse riuscito a nazionalizzare il Canale di Suez, avrebbe potuto utilizzare i proventi per il suo progetto ad Assuan. Lo fece nel 1956 e portò l’Egitto in guerra nello stesso anno.

Dietro l’Egitto c’era l’Unione Sovietica. L'ONU prese la decisione e ordinò a Inghilterra, Francia e Israele di abbandonare il Canale di Suez e di lasciarlo agli egiziani. E così i proventi del canale potrebbero essere utilizzati per costruire la nuova diga di Assuan.

I lavori iniziarono nel 1960 e durarono 11 anni, inaugurando nel 1971.

Le cave di granito di Assuan

Come puoi vedere nei templi di Karnak e Luxor, gli obelischi erano collocati all'interno del tempio o davanti al tempio.

Servivano come antenna per portare l'energia cosmica sulla Terra. Poiché la religione occupava un posto enorme nella vita degli egiziani, gli oggetti religiosi come un obelisco erano estremamente importanti.

Non importava quanto lavoro fosse stato necessario per l'intaglio, gli enormi trasporti e l'erezione di un obelisco.

Uno dei progetti più grandi e ambiziosi per un enorme obelisco durante il regno della regina Hatshepsut era questo obelisco che si trova ancora qui nella cava di Assuan.

Questo obelisco era destinato al tempio di Karnak.

Purtroppo non ha mai lasciato il suo posto nelle cave di granito qui ad Assuan, a causa di un'enorme crepa apparsa nella pietra.

È conosciuto come l'obelisco incompiuto di Assuan. Dovrebbe essere l'obelisco più grande mai realizzato. È lungo 41,75 metri.

Una volta completato avrebbe pesato 1.168 tonnellate. Quindi pensa alla tecnologia disponibile in quel momento.

Il trasporto avverrebbe in barca attraverso il Nilo da Assuan al tempio di Karnak, che dista 177 km in linea diretta.

Se consideriamo il tempo impiegato per mantenere in piedi un obelisco di un'altezza normale di circa 30 metri, parliamo di mesi per la produzione, la spedizione e l'erezione nel tempio.

Come hanno fatto a realizzare un obelisco da una roccia nella cava?

È stata praticata una fila di fori di circa 10 cm di dimensione, quindi nei fori è stato introdotto del legno e bagnato con acqua.

Il legno poi si espanse e la roccia si spezzò. La forma dell'obelisco è stata creata da file di operai che hanno creato un corridoio attorno all'obelisco con pietre dolomitiche. Ciò è possibile perché la dolomite è più dura del granito.

Per levigare i bordi, le pietre venivano riscaldate e posizionate sulla pietra dell'obelisco nei punti in cui le parti dovevano essere rimosse.

Quando la pietra dell'obelisco divenne calda, vi fu gettata sopra dell'acqua fredda e i pezzi irregolari si staccarono in schegge, grazie alla cristallinità del granito.

Il motivo per cui questo obelisco non fu mai terminato è perché una crepa fatale nella pietra era troppo profonda e non si poteva farci nulla.

Così l'obelisco venne abbandonato e lì rimase per sempre. Oggi siamo felici che sia apparsa la crepa perché ora sappiamo esattamente come funzionava la realizzazione di un obelisco.

Nel pomeriggio andiamo in barca al giardino botanico sull'isola Kitcherner.

Kitchener's Island o il Giardino Botanico

Questo delizioso giardino botanico ombreggiato si trova nel mezzo del Nilo. Questa bellissima isola floreale fu costruita dal Lord britannico Horatio Kitchener alla fine del XIX secolo. Il suo parco di palme fu la base del successivo giardino botanico.

Nel 1928, il parco tornò in mano agli egiziani, che lo resero così com'è oggi e lo designarono Parco Nazionale.

Kitchener (1850-1916) era irlandese di nascita e si distinse in Palestina, Cipro e Sudan. Fu governatore del Sudan finché il governo britannico non lo nominò comandante delle sue truppe in Egitto nel 1892. Da qui bombardò con successo i sudanesi e sconfisse l'esercito di Abdullah e Taaisha, un leader arabo soprannominato Il Califfo.

Kitchener fu decorato per questo e nominato Maggiore Generale e Barone di Khartoum. Successivamente guidò anche le truppe inglesi in India e fu nominato feldmaresciallo. Successivamente fu nominato console generale in Egitto.

Durante la Prima Guerra Mondiale venne richiamato dal governo inglese e nominato Segretario di Stato per gli Affari della Guerra.

Kitchener rimase ucciso in mare quando l'incrociatore Hamshire colpì una mina.

L'isola

L'isola ha una superficie di 17 fadan o 71.400 m2, è larga 115 metri e lunga 620 metri. Più di 3.000 piante, arbusti e alberi tropicali e subtropicali hanno trovato casa qui. Forniscono un sorprendente contrasto con la sabbia e le rocce del deserto circostante. Il giardino è diviso in 27 sezioni con percorsi intermedi piastrellati in granito rosa Aswan.

Ci sono molti alberi da frutto come la papaya, l'avocado, il mango, la carambola, gli agrumi, l'arancia e la palma da dattero e molti altri tipi di palme come la palma Cocos e la palma King. Questi sono disposti su 2 file lungo il viale centrale e presentano tronchi bianchi e anelli annuali.

In fondo al giardino c'è una caffetteria dove si può bere un drink.

L'isola è un'isola di forma ovale situata accanto a Elefantine. L'isola ed Elefantina sono le due isole più grandi situate nel Nilo vicino ad Assuan. Elefantina è a molto più grande dell'isola dell'Orto Botanico e si trova tra l'Orto Botanico e la città di Assuan

L'isola fu donata a Lord Kitchener per il suo buon lavoro nella campagna del Sudan nel 1896-1898. Con l'aiuto del Ministero dell'Irrigazione, Kitchener trasformò l'isola in uno splendido giardino. Successivamente il governo egiziano lo rilevò e lo trasformò in una stazione sperimentale per il trattamento di vari alimenti e colture.

Ora c'è una stazione di ricerca biologica sulla punta meridionale dell'isola, ma è chiusa ai visitatori del Giardino Botanico. I giardini sono particolarmente apprezzati dalla gente del posto e dai turisti come parco per un pomeriggio tranquillo lontano dai rumori della città e per i picnic del fine settimana.

E poi navigheremo verso uno dei villaggi nubiani dove incontreremo non solo la gente del posto ma anche i loro adorabili animali domestici, i coccodrilli. Si tratta di animali giovani che sono stati ritrovati nel lago Nasser e che non hanno più la madre, i pescatori li portano a casa, li nutrono e quando sono abbastanza grandi tornano al lago Nasser.

Pernottamento ad Assuan

Giorno. 2 Il tempio di Kalabsha

Oggi partiremo per il porto alle 7 del mattino per una gita in barca ai templi di Kalabsha, che sono stati spostati per l'innalzamento delle acque dopo la costruzione della 2a diga. Il tempio originariamente si trovava vicino alla città di Kalabsha, 50 km a sud di Assuan rispetto a dove si trova ora il tempio. Il tempio fu costruito durante il regno dell'imperatore Augusto dal 30 al 14 a.C. AVANTI CRISTO.

Il tempio è il meglio conservato di tutti i templi nubiani, ad eccezione di Abu Simbel. Il tempio non fu mai completato e in molti punti mancano i rilievi e le iscrizioni e i rilievi presenti sono molto rozzi.

Il tempio è dedicato al dio nubiano Mandulis e la maggior parte delle iscrizioni nel tempio sono a lui dedicate.

Anche questo tempio, come gli altri templi, è stato convertito in chiesa. Con l'aiuto della missione tedesca, questo tempio fu spostato nel 1962-1963 nel luogo in cui si trova ora, per proteggerlo dal rapido aumento delle acque del Lago Nasser dopo la costruzione della Nuova Diga di Assuan.

Il trasloco durò 2 anni e il cancello di granito che originariamente si trovava di fronte al pilone si trova ora nel Museo di Berlino in Germania.

L'edificio è ancora in buone condizioni e quando si arriva al tempio c'è una sorta di 'strada rialzata' che ci conduce al Pilone.

Come puoi vedere, solo la parte superiore del pilone è danneggiata.

Il pilone non ha rilievi, solo l'imperatore Augusto in piedi di fronte al dio Horus, nel passaggio sono raffigurati 2 dei. Qui il primo cortile è fiancheggiato su tre lati da colonne con capitelli di fiori e piante.

Il tempio presenta anche diverse iscrizioni di epoca successiva, ma storicamente molto importanti. Si tratta di un re locale Silko, che descrive qui come ebbe problemi con le tribù nomadi che vivevano nella zona nel V secolo d.C. Sono stati trovati anche graffiti e croci copti. Il tempio è costruito secondo una pianta tipo, pilone, corte aperta, sala ipostila, vestibolo e camera sacra. La corte aperta aveva un colonnato con 14 colonne, alcune delle quali conservano ancora l'altezza originaria.

Il tempio di Beit-el-Wali

 

Il tempio fu scavato nella roccia e costruito da Ramesse II

È anche un tempio nubiano ed è dedicato ad Amun-Re di Tebe e Re-Hoachty di Heliopolis, Chnum sua moglie Satis e la loro figlia Anukis, la triade di Assuan.

Il tempio è scolpito in pietra arenaria ed è unico in Egitto perché è così piccolo. Il nome "Beit-el-Wali" significa "casa del sant'uomo".

Questo tempio era utilizzato come casa per l'eremita cristiano. Il tempio fu spostato nel 1960 a causa dell'acqua alta causata dalla costruzione della nuova alta diga di Assuan, la posizione originaria del tempio è 50 km a sud dove sorgeva anche il tempio di Kalabsha. C'era anche la città di Kalabsha, una città che ora è completamente scomparsa sott'acqua. Ora è nella nuova Kalabsha e la sua posizione rispetto al tempio di Kalabsha è esattamente la stessa della vecchia posizione. Il trasferimento di questo tempio è stato effettuato da un team polacco in collaborazione con l'UNESCO, che ha anche fornito i finanziamenti.

Il tempio fu costruito da Ramses II e insieme agli altri templi da lui costruiti qui in Nubia, rappresentano la sua politica in Nubia. Garantire che l’Egitto mantenga il controllo completo su quest’area. Il tempio è costituito da un passaggio in pietra, un cortile in un muro di pietra fangosa, un vestibolo con 2 colonne e un santuario. Su entrambi i lati dell'ingresso vediamo Ramesse II in un rilievo infossato. Qui accoglie i suoi visitatori.

Nel cortile è chiaramente visibile che le parti inferiori dei muri sono state scavate nella roccia. Il resto delle pareti sono realizzate in mattoni crudi.

Il tetto era costituito da un'intelaiatura di legno ricoperta da mattoni di argilla.

Le scene più interessanti di questo tempio sono le campagne che Ramesse II condusse in Nubia contro i Nubiani, i Siriani e i Libici quando era ancora giovane e co-reggente di suo padre Seti I. Qui lo vediamo combattere contro i Nubiani su un carro con arco e frecce, ha legato i guinzagli dei cavalli intorno alla vita. Dietro di lui c'è il figlio maggiore, il principe Amenhirwenemef, e il quarto figlio Khaemwaset, entrambi seguono il padre sui propri carri e ciascuno con il proprio mixer. Il suo figlio maggiore era della regina Nefertari e l'altro figlio era della sua seconda moglie Isetnofret.

Vediamo l'esercito nubiano armato di archi e frecce e tornano in preda al panico al loro accampamento vicino alle palme. Qui vediamo il re in un padiglione per ricevere il tributo dai Nubiani, dal principe Amenhirwenef e dal viceré di Kush. I doni sono pelli di leopardo, anelli d'oro, borse d'oro, archi, scudi, sedie, ebano. Ma anche uova e piume di struzzo. Portarono anche animali come mucche, gazzelle, leoni, leopardi, giraffe e scimmie.

Il chiosco di Kertassi

Il chiosco era originariamente situato a 30 km a sud di Assuan ed è stato trasferito a New Kalabsha dal dipartimento delle antichità egiziane.

Il chiosco un tempo si trovava di fronte all'ingresso delle cave

Il chiosco è piccolo e risale all'epoca romana ed era dedicato ad Hathor, la dea protettrice delle miniere e delle cave.

Il chiosco ha 4 colonne di papiro all'interno e 2 colonne Hathor all'ingresso.

Il chiosco ha un unico locale e l'ingresso principale è sul lato nord.

Originariamente il tetto era costituito da blocchi di arenaria, ma questi sono completamente scomparsi.

Purtroppo non sappiamo chi abbia costruito questo chiosco, non sono stati trovati né nomi né date.

Le date più antiche rinvenute nelle cave risalgono al periodo tolemaico.

È possibile che il chiosco facesse parte di un tempio e che il tempio sia completamente scomparso.

Successivamente torneremo ad Assuan, saliremo nuovamente a bordo di una barca e navigheremo verso l'altra sponda del Nilo per visitare le tombe private dei governatori di Assuan.

Le tombe dei principi di Assuan

Queste tombe si trovano sulla riva occidentale del Nilo ad Assuan in una stretta montagna in arabo Kebet el Hawa.

In cima alla montagna c'è una piccola casa che veniva utilizzata come torre di guardia notturna per proteggere la popolazione di Assuan dagli attacchi dei nomadi che tentavano di attaccare Assuan dal deserto. Se dovevano avvisare la gente, veniva acceso un grande fuoco.

Sotto questa cupola si trovano le tombe rupestri di alti funzionari dell'Antico e del Medio Regno. Queste tombe sono scavate nelle montagne di pietra naturale.

Sfortunatamente, non sono così ben conservate come le tombe nella Valle dei Re o le tombe private di Qurna a Luxor.

La maggior parte di queste tombe sono inaccessibili, ma ci sono bellissimi testi geroglifici che descrivono in dettaglio le carriere dei proprietari delle tombe.

Ci sono anche scene di vita quotidiana di periodi precedenti

Molte di queste tombe sono collegate perché i membri della famiglia hanno aggiunto stanze e quindi le hanno trasformate in tombe di famiglia.

Di tutte queste tombe, solo 6 sono aperte al pubblico e alcune presentano bellissimi rilievi sulle pareti.

Quando torneremo ad Assuan pranzeremo e poi sarà ora di tornare a Luxor.

Mappa del tour

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “2-1 Aswan in toto”

Your email address will not be published.

Rate Your Satisfaction*

A partire da
220.00 230.00
Modulo di prenotazione
Enquiry Form
1
220.00
160.00
Available:
Totale:
1
220.00
160.00
Min - Max (Persone) Prezzo per Adulti Prezzo per Bambini
1 - 1 530.00 270.00
2 - 2 410.00 205.00
3 - 8 320.00 160.00

You May Like